Yoga & Sport

Ciao yogi, non so se si era capito ma nella mia vita una costante è sempre stato lo sport.
Dalla ginnastica artistica, al nuoto, al surf, al crossfit, al salto con l’asta.

Sono stata atleta per circa 10 anni di salto con l’asta, la mia passione e ossessione si può dire; mi sono tolta alcune soddisfazioni; nel mio palmares vanto un buon 4.15m di personal best.
Il mio anno migliore 2013: titolo italiano, campionati europei e personale!

Campionati europei U23 Tampere 2013

Nel corso di questi anni ho incontrato questo fatidico yoga.
Me ne sono innamorata e col passare del tempo ne ho visto i benefici.

Cos’è lo Yoga? 

Yoga significa unione. È una disciplina per il corpo e la mente e ci aiuta a vivere meglio. 

Perché funziona

Perché attraverso la pratica delle varie tecniche che lo compongono agisce su due piani :

  1. Fisico, con lo scopo di rendere il corpo agile e flessibile andando a lavorare sui muscoli profondi per ottenere resistenza, forza, velocità, equilibrio e per diminuire il rischio di infortuni. 

    La mia esperienza personale: non sono mai stata troppo mobile per essere stata una ginnasta ma non me la cavavo male; con lo yoga sono riuscita a migliorare molto la mia mobilità sia attiva che passiva.
  1. Mentale. Durante la pratica tutta l’attenzione è rivolta all’ascolto del corpo e del respiro, dunque siamo concentrati e focalizzati al momento presente, senza altre distrazioni. Così facendo si acquisisce la capacità di comprendere i messaggi che riceviamo dal nostro corpo e dalla nostra mente (questa capacità si chiama PROPRIOCEZIONE). 
    Inoltre, aiuta a sviluppare consapevolezza di sé e ad essere presenti a se stessi in ogni momento, amplificando anche la fiducia in sé stessi e la forza interiore, permettendoci così di superare i nostri limiti, le nostre paure e le nostre incertezze. 

    La mia esperienza personale: per quanto facessi sport da una vita questa disciplina mi ha dato la consapevolezza di dove sono con tutto il mio corpo e cosa sta accadendo. Soprattutto nella gestione di eventi stressanti come una gara di alto livello o semplicemente un allenamento alla fine del ciclo di carico.

Perché proporre lo yoga agli atleti agonisti? 

Per prevenire traumi o, qualora si verifichino, per favorire un recupero più veloce, grazie alla capacità di consapevolezza del proprio corpo che si sviluppa con questa pratica. Inoltre, questa disciplina aiuta la gestione emotiva dei vari periodi che l’atleta si trova a dover affrontare come il periodo di carico, il periodo delle gare (pre e post), la pausa dovuta a eventuali problemi infortuni. 

La mia esperienza personale: mi sono dovuta fermare un anno buono per un infortunio ad un ginocchio e in quel momento ho ringraziato di aver iniziato a praticare lo yoga. Il recupero è stato veloce per quanto fosse impegnativo ma lo devo, oltre che alla mia tenacia, anche alla forza che mi è stata data dalle pratiche di meditazione; alle quali mi sono avvicinata solo in quel momento perché non potevo fare altro.
La mente può tanto e quando la mente funziona, il corpo fisico le va dietro.

“Qualunque atleta può migliorare, con una pratica continua dello yoga.” 

Rich Roll, (triatleta top-finisher dell’UltraMan e unico ad aver completato Epic5, 5 Ironman in cinque giorni)

Ora che tu sia un atleta di alto livello o semplicemente un amatore che si allena in modo assiduo, la pratica dello yoga può solo portare beneficio.
Nel mio abbonamento mensile trovi lezioni anche per chi fa sport.
Se ti interessa puoi trovare un assaggio su YouTube!!

Qui trovi un assaggio con la playlist che ho su youtube fatta apposta per chi fa sport!
PrecedenteSuccessivo

Potrebbe interessarti anche

Interessante?

Sperando che quanto hai letto sia di tuo interesse, ti chiedo di fissare una consulenza gratuita di 15 minuti per conoscerci, ascoltare i tuoi bisogni e desideri, e capire come posso aiutarti al meglio nel tuo percorso.
Puoi prenotarla cliccando qui.

Articoli Recenti

Parinama
01/02/2023
Pranayama
09/01/2023
Sankalpa
14/12/2022