Emozioni

Eccoci a gennaio! 

Per questo mese di classi online ho scelto come tema le emozioni sepolte…
Partendo dal presupposto che non sono una psicologa ma un’insegnante di yoga molto curiosa e a cui piace sperimentare e provare sul proprio corpo; mi addentrerò in questo argomento.


Quante volte abbiamo provato emozioni sgradevoli in momenti “sbagliati”??

Beh ti svelo che le nostre emozioni sono sempre emozioni sia piacevoli che non, se il momento lo abbiamo ritenuto non opportuno probabilmente era perché non sapevamo come accogliere la nostra amica emozione, che in questo caso possiamo chiamare mostro o demone.

Ma siamo consapevoli di cosa si tratta?

Sappiamo cosa l’ha evocata questa emozione?
Il più delle volte no.

Emozione
/e·mo·zió·ne/
sostantivo femminile

Stato psichico affettivo e momentaneo che consiste nella reazione opposta dall’organismo a percezioni o rappresentazioni che ne turbano l’equilibrio; com., improvviso e forte turbamento provocato da commozione o da apprensione.

Anche nel dizionario troviamo relazione tra corpo fisico e psichico, togliendo ancora strati possiamo andare verso un approccio energetico-spirituale. Considerando sempre che tutto è energia e che noi siamo energia vibrante. Nell’approccio energetico, spirituale non esiste nulla di astruso o impossibile, perché le chiavi del cambiamento e della trasformazione sono dentro di noi. Fanno parte della nostra essenza. Si tratta solo di volerle trovare.
Ognuno di noi ha tutte le carte in regola per essere la massima espressione di quello che è; ma questo avviene quando è totalmente se stesso.
Come divento totalmente me stesso?

∼ Qui dirò cose scomode quindi se non te la senti di metterti in discussione smetti di leggere.∼

Partendo dall’ascolto profondo del tuo essere, smetti di prenderti in giro da solo ed accetta quello che senti, e vivi tutto come una benedizione!
Sii responsabile di ciò che accade nella tua vita perché sei artefice di ciò che hai intorno.
Abbandona le frasi come “nessuno mi capisce”, “non valgo abbastanza”, “è colpa di…” … Sono tutte frasi depotenzianti e che ti portano a pensare che sia colpa di qualcun altro ciò che vivi ora, bello o brutto che sia.

Svegliati!

Scomodo? Certo!
Faccio ancora fatica anche io talvolta ma quando realizzo di essere io artefice della mia vita mi da una carica pazzesca perché se VOGLIO posso uscire da ogni situazione e CREARE la vita che desidero davvero.
Talvolta diventa tanto faticoso fare questo “salto di frequenza” (sempre parlando in termini energetici), è più comodo infatti attribuire la colpa a qualcuno, che non sia io, restare a piangere, piuttosto che tirarsi su ed uscire da dove sei… Uscire dalla tua “zona di comfort”!

La parte più difficile è stata iniziare ad amarmi davvero, così come sapevo di essere capace di amare gli altri (si, perché in realtà solo quando impari ad amarti riesci ad amare davvero).
Solo quando ti ami davvero e ti perdoni per la situazione nella quale sei, ti raccogli in modo amorevole e ti abbracci davvero. Quando lasci fluire le lacrime e ti permetti di stare male, quando ti concedi di essere felice, quando ti concedi di essere arrabbiato, quando ti permetti di emozionarti di fronte alle piccole cose.
Solo in quel momento sono riuscita ad accorgermi che stavo vivendo una vita per come desideravano le persone che mi stavano intorno e non per come la desideravo io.

Prendi in mano il tuo essere e fallo brillare di gioia, la tua vera essenza. Ascoltati nelle tue profondità ed abbraccia anche le parti di te che ritieni brutte perché fanno di te la persona che sei!
Amati in tutto il tuo essere!

Potrebbe interessarti anche

Interessante?

Sperando che quanto hai letto sia di tuo interesse, ti chiedo di fissare una consulenza gratuita di 15 minuti per conoscerci, ascoltare i tuoi bisogni e desideri, e capire come posso aiutarti al meglio nel tuo percorso.
Puoi prenotarla cliccando qui.

Articoli Recenti

Pratiche di GENTILEZZA
08/11/2021
Dirgha pranayama
28/07/2021
Guru, cosa significa e chi è
21/07/2021